Resta in contatto

Roma Femminile

Ufficiale, Beata Kollmats è una nuova calciatrice giallorossa (COMUNICATO)

L’annuncio ufficiale del club giallorosso

La Roma Femminile ufficializza uno dei colpi del mercato invernale: Beata Kollmats. Il difensore svedese arriva dal Göteborg/Häcken FC e ha firmato un contratto di 18 mesi. Ecco il comunicato del club:

AS Roma è lieta di annunciare l’ingaggio di Beata Kollmats. La calciatrice ha firmato un contratto che la lega al Club fino al 30 giugno 2023. 

Kollmats rinforzerà la difesa della squadra di Alessandro Spugna nella seconda parte della stagione. 

“Sono onorata di entrare a far parte della Roma”, ha dichiarato Kollmats. “Il club punta a raggiungere grandi traguardi e io voglio far parte di quest’avventura. Penso di poter crescere molto qui e allo stesso tempo spero di poter aiutare la squadra con la mia esperienza”. 

Beata arriva dal Göteborg/Häcken FC di cui è stata negli ultimi anni il capitano e con cui ha vinto la Coppa di Svezia e la Supercoppa. Nell’edizione 2021-22 ha disputato la Women’s Champions League giocando 4 partite contro Benfica, Bayern e Lione.

“Beata è una calciatrice dotata sia di qualità tecniche che di visione di gioco, tutti elementi che rispecchiano i nostri principi”, ha commentato l’Head of Women’s Football Betty Bavagnoli. “Ha deciso di intraprendere con noi una nuova sfida per la sua carriera e siamo certi che grazie anche alle sue doti di leadership potrà aiutarci molto”.

Benvenuta alla Roma, Beata! 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile