Resta in contatto

Roma Primavera

De Rossi: “Siamo stati sfortunati nei primi minuti. Dobbiamo ripartire cercando di non fare gli stessi errori”

Le parole del tecnico della Roma Primavera

Dopo la sconfitta contro il Bologna, ai microfoni ufficiali del club, ha parlato il tecnico Alberto De Rossi. Ecco le sue parole:

Sull’approccio sbagliato

“Siamo stati sfortunati nei primi minuti, abbiamo preso un gol bellissimo che ci ha un po’ tagliato le gambe. Eravamo partiti abbastanza bene, abbiamo creato anche i presupposti per pareggiare e invece oggi siamo mancati un po’ in lucidità sotto porta. Poi è arrivato il secondo gol, che ha incanalato il match sotto il profilo del risultato, e ci ha innervosito.”

Sull’occasione finale fallita di Satriano

“Dopo il secondo gol i ragazzi si sono ripresi e hanno provato di tutto per ribaltare, ma vorrei soffermarmi su ciò che è stato fatto il primo tempo, quando abbiamo avuto tante situazioni dove potevamo segnare. Questo è un po’ negativo per noi: abbiamo il bagaglio tecnico per ribaltare le partite. Ultimamente, però, ci manca la capacità sotto porta di fare gol”.

Ora ci sarà la semifinale di Coppa Italia

“Cercheremo di ripartire cercando di non far ripetere gli stessi errori di oggi. L’approccio non è stato dei migliori e non ce lo possiamo permettere. Si poteva fare meglio anche sotto il punto di vista della concentrazione e della qualità di gioco. Della partita di mercoledì non voglio nemmeno parlarne, avremo tempo per farlo. Ma quella partita si prepara cercando di migliorare gli errori fatti oggi”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Primavera