Resta in contatto

Amarcord

Amarcord: 18 aprile 2010, la Roma vince il derby in rimonta grazie alla doppietta di Vucinic (VIDEO)

La Roma va sotto, e rischia di affondare con il rigore di Floccari. Julio Sergio para, poi su rigore e punizione i gol del montenegrino

Il 18 aprile del 2010 la Roma di Claudio Ranieri conquista la vetta della classifica grazie alla fantastica vittoria contro la Lazio. Il derby di ritorno parte però male per la Roma, che al 14′ va sotto a causa del gol di Rocchi. I giallorossi, nervosi ed agitati, vista l’importanza del match in chiave campionato, terminano il primo tempo in svantaggio e miracolosamente in 11.

Nella pausa Ranieri opta per un doppio cambio che sa già che farà discutere parecchio: fuori Totti e De Rossi, troppo nervosi e a rischio espulsione, dentro Taddei e Menez. Il secondo tempo si riapre negativamente per la Roma: al secondo minuto infatti Cassetti stende Kolarov in area, procurandosi un calcio di rigore. Dal dischetto va Sergio Floccari, Julio Sergio para e riapre la partita. La Roma ci crede e comincia ad essere più pericolosa. Al 53′ arriva la svolta: Taddei viene agganciato in area, per Tagliavento non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Dal dischetto va Vucinic, che spiazza Muslera, regalando il pareggio alla Roma.

La squadra, spinta anche dal suo pubblico, comincia a credere nella rimonta, che si concretizza al minuto 63.
Calcio di punizione per la Roma, sul pallone va nuovamente Vucinic, che con una cannonata, infila nuovamente il portiere laziale, complice anche la barriera biancocelste, che si apre nel momento del tiro del montenegrino. L’Olimpico esplode, la Roma recupera il derby e trova 3 punti decisivi per agganciare la vetta della classifica.

TABELLINO

SS LAZIO: Muslera 6, Dias 6, Stendardo Sv (6’ Biava 6), Ra­du 6, Lichtsteiner 6,5 (65′ Za­rate 6), Brocchi 6,5, Ledesma 6,5, Mauri 6, Kolarov 6,5, Flocca­ri 5 (73′ Cruz Sv), Rocchi 7
A disposizione: Berni, Diakite, Baronio, Firmani
All.: Reja

AS ROMA: Bertagnoli 7,5, Cassetti 6,5, Burdisso 6, Juan 7, Riise 6, Perrotta 6,5, Pizarro 7, De Rossi 6 (46′ Taddei 7), Totti 6 (46′ Menez 7), Toni 7, Vucinic 8,5 (82′ Brighi Sv)
A disposizione: Doni, Mexes, Tonetto, Baptista
All.: Ranieri

Marcatori: 14′ Rocchi, 53′ Vucinic, 63′ Vucinic
Arbitro: Tagliavento
Espulso: 89′ Ledesma per polemiche con l’arbitro

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord