Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

El Shaarawy: “Con questo spirito possiamo credere nel quarto posto”

Le parole del 92 giallorosso dopo il triplice fischio di Napoli-Roma

Stefan El Shaarawy, autore del pareggio contro il Napoli, ha parlato al termine della gara al ‘Maradona’. Di seguito le dichiarazioni dell’attaccante giallorosso a Dazn.

Che valore ha questo pareggio? Cosa vi siete detti durante l’abbraccio?
“Ci siamo detti che se entriamo e giochiamo con questo spirito possiamo andare lontano e lottare per traguardi importanti. La strada del secondo tempo è quella giusta. È stata una partita tosta, sicuramente meritavamo qualcosa in più”.

Quattordicesimo gol segnato nei minuti finali, è questo il fattore Mourinho?
“Questo significa che non molliamo fino all’ultimo, è il segnale che vogliamo portare a casa il risultato, la vittoria, quindi è un segnale positivo”.

Quanto è importante per te segnare un gol così? Sei entrato molto bene, al di là del gol, ma decidere la partita ha un altro significato.
“Il gol è importante, ti dà fiducia che quando non giochi ti manca, sono contento del risultato. Anche se meritavamo di più, ci darà comunque fiducia”.

Al di là di quello che dice Mourinho, ci credete nel quarto posto?
“Assolutamente sì, fin quando la matematica non ci condanna noi cerchiamo di provarci fino all’ultimo”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra