Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma e Tielemans, un amore sfiorato

Il mediano del Leicester fu ad un passo dalla Roma

“Per il mio futuro sono aperto ad ogni soluzione“. Era settembre, stagione in corso appena cominciata, e Youri Tielemans parlava così pensando anche alla possibilità di rinnovare con il Leicester. Oggi lo scenario sembra cambiato, sta arrivando giugno e quindi resterà un solo anno di contratto con le Foxes: se l’intesa non è arrivata finora è molto probabile che il centrocampista belga sia sintonizzato sull’idea di cambiare maglia e forse anche campionato.

Gli estimatori fioccano, ora che sta per compiere 25 anni (il prossimo 7 maggio) potrebbe essere arrivato il momento di spiccare definitivamente il volo. Non ancora ventenne il suo nome era sulla bocca dei principali club europei e in Italia non c’era una big che non volesse provare a prenderlo: la Juve, il Milan, l’Inter, il Napoli. E anche la Roma. Già, il ds era Walter Sabatini e il diciannovenne Tielemans era un nome su cui a Trigoria si lavorò forte, provando anche a trovare una possibile intesa.

Del Leicester il belga è diventato il fulcro e c’è da dire che la duttilità tattica che tanto piace a Brendan Rodgers trova in lui l’interprete più efficace visto che a centrocampo sa ricoprire più ruoli: da quello di regista a quello di interno. Lo scrive “Il Corriere dello Sport”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa