Resta in contatto

News

Sold-out i sampietrini giallorossi: “Non ci aspettavamo una risposta simile dal pubblico”

Grande successo per l’iniziativa di Aeterna Design

Il giusto connubio tra originalità e storia, con un occhio speciale rivolto alla solidarietà. Un successo l’iniziativa dell’Aeterna Design, in collaborazione con l’AS Roma, che ha prodotto degli oggetti di design utilizzando la famosa pietra di basalto, comunemente definito “sampietrino”. “Dal 16 marzo scorso ad oggi sono stati già venduti più di 160 complementi di arredo. Devo essere sincero non ci aspettavamo una tale risposta dal pubblico. Avevamo un business plan in cui si prevedeva di vendere 2/3 prodotti al giorno. Questo boom di vendite ci ha colto di sorpresa e infatti in breve i sampietrini sono andati sold-out”. Le parole di Alfredo Visca, fondatore dell’azienda produttrice. Un successo che è diventato un meme: la punizione vincente al derby di Lorenzo Pellegrini, con il sampietrino al posto del pallone, ha fatto il giro del web.

Ma l’iniziativa è stata l’occasione per pensare anche ai meno fortunati, devolvendo una parte dei fondi realizzati dalla commercializzazione della linea di prodotti Aeterna Design all’associazione Bambino Gesù Onlus. Un piccolo gesto ma significativo nell’assistenza a bambini e famiglie che si trovano in difficoltà: “Per noi era importante dare un segnale legato al sociale. Abbiamo dei bambini e siamo da sempre sensibili nei confronti di chi ha seri problemi di salute”. La partnership con la Roma non si ferma qui, pronti diversi progetti per la stagione che verrà, che tutti si augura possa essere il linea con il suo allenatore, sempre più Special.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News