Resta in contatto

Rassegna Stampa

Colpo Matic a costo zero: Mourinho trova il suo regista

Una trattativa condotta con la solita riservatezza dalla Roma: alla corte di Mourinho arriva Nemanja Matic

Ai diversi procuratori, che raggiungevano Trigoria per proporre potenziali nuovi giocatori a Tiago Pinto, gli veniva detto: “Per il centrocampo, stiamo cercando un profilo alla Matic, fisico e bravo nell’impostare, ma non Matic“. Che ci sia stato un repentino cambiamento o che fosse una strategia per depistare orecchie e penne troppo indiscrete sarà forse difficile da sapere, sta di fatto che Nemanja Matic sarà il primo tassello della nuova Roma 2022/23.

Una trattativa riaperta negli ultimi giorni e condotta con la solita riservatezza, ormai vero e proprio marchio di fabbrica dell’operato della squadra mercato di Trigoria. Svincolatosi recentemente dal Manchester United, dopo le esperienze con le maglie di Benfica e Chelsea, è ora pronto per tuffarsi in una nuova avventura con la maglia giallorossa. Ritroverà José Mourinho, che ha già avuto come allenatore nei Blues e che successivamente lo indicò come rinforzo per i Red Devils: il 33enne (compirà 34 anni il 1 agosto) nei prossimi giorni sottoscriverà un accordo annuale con la Roma, con un’opzione di rinnovo automatico per un’altra stagione al raggiungimento di un tot di presenze.

Decisiva la volontà dello Special One, che ha convinto il giocatore e “battuto” la concorrenza di diversi altri club interessati al centrocampista. La Roma ha formulato al centrocampista serbo la stessa proposta presentata per il rinnovo di Mkhitaryan: oltre 3,5 milioni a stagione, usufruendo del Decreto Crescita vista la permanenza all’estero del giocatore negli ultimi due anni. Salvo sorprese, sarà quindi lui il regista al servizio dello Special One. Lo scrive La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa