Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Braccio di ferro per Solbakken: il Bodo chiede 4 milioni

Ola Solbakken, obiettivo della Roma, ha il contratto in scadenza il prossimo 31 dicembre: il Bodø vuole 4 milioni per averlo subito

Se la vendetta è un piatto che va servito freddo, non stupisce la reazione registrata al Circolo Polare Artico alla notizia dell’accordo raggiunto tra la Roma e Ola Solbakken. La dirigenza del Bodø/Glimt non ha gradito le indiscrezioni che vedrebbero il giocatore in procinto di iniziare una nuova avventura in Italia, alla corte di Mourinho. E forse è stata proprio la destinazione scelta dell’attaccante ad aver irritato i vertici gialloneri.

I rapporti tra i due club infatti non sono certamente idilliaci dopo la rissa andata in scena negli spogliatoi dell’Aspmyra Stadion tra Nuno Santos e il tecnico Knutsen. L’episodio è costato tre giornate di squalifica ad entrambi, e aveva spinto i norvegesi a sporgere denuncia nei confronti del preparatore dei portieri (il caso è stato archiviato). In quell’occasione i padroni di casa avevano puntato il dito contro la panchina giallorossa parlando di comportamento antisportivo. La stessa accusa rivolta tra le righe alla Roma da un dirigente del Bodo, che nei giorni scorsi aveva parlato della questione Solbakken.

I primi contatti tra Pinto e l’entourage del classe ’98 risalgono allo scorso ottobre. Il giocatore era stato proposto in occasione della doppia sfida durante la fase a gironi di Conference League. Già all’epoca il ventitreenne – autore di tre gol tra andata e ritorno – aveva colpito positivamente il dirigente, che nel corso dell’inverno aveva trovato un accordo di massima subordinato a quello tra le società visto che il contratto di Solbakken scadrà il 31 dicembre. Negli ultimi mesi le parti hanno continuato ad aggiornarsi, in attesa dell’intesa tra i club.

Gli scandinavi per liberarlo prima del termine chiedono un importante indennizzo (superiore ai 3 milioni), che la Roma non ha intenzione di corrispondere. A tranquillizzare Pinto infatti è la possibilità di poter firmare con Solbakken a costo zero dal 1 luglio in poi, posticipando di sei mesi il suo l’arrivo nella Capitale. Questo scenario priverebbe il Bodo della possibilità di guadagnare dall’addio del suo miglior giocatore. In questo caso il tempo gioca dalla parte dei giallorossi, convinti di poter limare le richieste avanzate dalla Norvegia nelle prossime settimane. Lo scrive Il Tempo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa