Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’Inter chiede tempo, Dybala non aspetta più: torna l’ipotesi Roma

Rebus Dybala: il futuro è tutto da scrivere

Dopo essersi immaginato nerazzurro per mesi, Dybala si è stancato di aspettare l’Inter. Il desiderio dell’argentino, dopo l’addio alla Juventus, è sempre stato l’estero. La Spagna in particolare, per mostrare la propria classe contro difese meno abbottonate di quelle italiane.

Anche in ottica Mondiale in Qatar. E l’Atletico, che gioca la Champions, sarebbe una destinazione molto gradita. Champions che, se restasse in Serie A, l’argentino difficilmente giocherebbe. Il Milan ha scelto De Ketelaere, il Napoli è pronto a sforare il tetto ingaggi solo per il rinnovo di Koulibaly. Per questo molte strade portano a Roma.

I giallorossi hanno perso Mkhitaryan e presto potrebbero salutare Zaniolo, diretto a Torino. Mourinho pretende ora un fantasista di prima fascia. Alla Dybala. Che si presenterebbe inoltre ai tifosi con l’assenso di Totti, che a giugno ha provato a convincerlo a scegliere proprio la Roma.

Che non avrà Isco, poco convinto di rinunciare alla Champions. Stesso motivo – non l’unico – che ha fatto evaporare la suggestione Ronaldo (e aperto alle strade Berardi e Guedes). Ma un progetto di lungo respiro, con lo Special come garante, potrebbe alla fine convincere Dybala. Che ha sempre meno tempo per pensare. Lo scrive “La Repubblica”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa