Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma show, Olimpico impazzito: tifo in deliro per Zaniolo e Dybala

65 mila tifosi entusiasti. Lo show dei Fab Four fa sognare il popolo giallorosso

La partita – vinta per 5-0 dai giallorossi – è stata un antipasto di quello che vivrà la squadra per tutta la stagione, con lo stadio pieno e i 65 mila entusiasti. Il podio nell’applausometro dei sostenitori giallorossi era scontato, almeno per due terzi, ma il trattamento riservato a Zaniolo, acclamato da tutto lo stadio prima della partita e durante il match per le sue giocate, è un segnale chiaro della volontà dei tifosi di vederlo ancora in giallorosso.

Gli altri due che hanno scaldato la tifoseria sono stati ovviamente Dybala e Wijnaldum, accolto sulle note del motivo che ha ispirato il coro che gli hanno dedicato i tifosi del Liverpool e ripreso da quelli romanisti.

Il tutto sotto lo sguardo vigile di Mourinho, che fuori dallo stadio si è divertito a filmare l’entusiasmo dei tifosi e dentro ha indicato la squadra schierata al centro del campo (con tutto lo staff tecnico, i massaggiatori e i magazzinieri) come protagonista del percorso romanista, e quindi meritevole degli applausi.

Non ha parlato, lo Special One, e nel frattempo si gode una squadra che promette bene, con i Fab Four che hanno già dato prova delle loro potenzialità. Ma tutta la squadra ha convinto. Da domenica a Salerno, si fa sul serio.

Lo scrive il Corriere della Sera.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa