Resta in contatto

Prima Squadra

Mourinho: “Risultato gestito con maturità. Partita straordinaria di Zaniolo e Dybala”

L’allenatore della Roma: “Mi è piaciuto tutto, ovviamente mi piacerebbe di più essere tranquillo 3-0, 4-0, 5-0”

Mourinho ha parlato in conferenza stampa dopo Salernitana-Roma (0-1). Di seguito le parole dell’allenatore della Roma.

“Mi è piaciuto tutto, ovviamente mi piacerebbe di più essere tranquillo 3-0, 4-0, 5-0, ma mi è piaciuto anche vedere una squadra che non ha fatto i gol che doveva fare ma ha avuto la maturità e ha saputo gestire il risultato. Di solito in questo tipo di partita finisce male o in sofferenza, ma non è stato così. La gente che è entrata nel periodo di stanchezza di Zaniolo, Abraham e Dybala non era gente per uccidere la partita, ma per gestire. Matic e Wijnaldum hanno aiutato per finire la partita in modo tranquillo. Se mi chiedete se mi piacerebbe cambiare attaccanti di questo livello con altri dello stesso livello…quello lo fa il Manchester City, il Liverpool o qualche italiana. Ma mi è piaciuto. La Salernitana è diversa da quello dello scorso anno, ha molto più talento e in questa settimana sono arrivati due giocatori che hanno giocato titolari. Tra due-tre settimana con più lavoro ha una rosa importante. Sono contento, devo dire perché magari qualcuno scriverà ‘Zaniolo e Dybala potevano segnare 2-3 gol’, non possono dire che tutti e due hanno fatto una partita straordinaria”.

 

 

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra