Resta in contatto

Approfondimenti

Rubrica Spettatori, ecco i numeri della 4ª giornata di Serie A

Record interista. Ma che ondata grigiorossa a San Siro! Ecco le presenze sugli spalti della quarta giornata di Serie A.

Rubrica Spettatori presente anche per questo primo turno infrasettimanale di serie A. Una quarta giornata di A caratterizzata da importanti numeri di presenze, nonostante si sia giocato in giorni lavorativi. Partendo dagli spettatori casalinghi rilevati, evidenziamo il record di giornata registrato dall’Inter con 70.750 presenze nel match casalingo contro la Cremonese. Secondo posto ottenuto dalla Roma che di fronte a 60.699 giallorossi ha conquistato la vetta della classifica vincendo sul neopromosso Monza. Completa il podio di giornata il Napoli con 38.447 spettatori. Quarto posto presieduto dalla Juventus con 35.709 supporters nel match casalingo contro lo Spezia. Il quinto e il sesto slot fanno riferimento a due club con numeri molto simili: Bologna e Udinese con 19.787 e 19.684 presiedono le posizioni. Agli ultimi 3 posti di questa classifica troviamo l’Atalanta (17.928), il Sassuolo (12.053) e il fanalino di coda Empoli (7.269).

Serie A - 4^ giornata

Spostando l’analisi ai numeri in trasferta, balza all’occhio il numero registrato dal Milan che al Mapei Stadium di Reggio Emilia si aggiudica il primato con 6.000 supporters presenti. Secondo posto occupato dalla Cremonese con 2.500 fedelissimi giunti nella vicina San Siro per il match contro l’Inter. Strabiliante terzo posto ottenuto dalla Salernitana grazie ai 2.497 spettatori arrivati a Bologna. Al quarto slot troviamo la Lazio con 1.408 biancocelesti al seguito. Quinto posto invece presieduto dal Lecce grazie ai 1.153 supporters giunti a Napoli. Il sesto e la settima posizione sono caratterizzati dalle presenze di Fiorentina e Spezia con rispettivi 500 e 432 spettatori. Gli slot numeri 8 e 9 sono occupati da Monza (300) e Hellas Verona (259). Non comunicato il dato degli spettatori registrati dal Torino.

 

A cura di Fabio Dodaro

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Approfondimenti