Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, pubblico in festa: già in 50mila per la sfida col Betis

Il tifo romanista risponde sempre presente

Ancora una volta lo stadio Olimpico si prepara al sold out. Intanto, sabato primo ottobre, saranno oltre 4mila i romanisti che andranno a San Siro per la partita contro l’Inter, poi si penserà ai match casalinghi di campionato e di Europa League. Soprattutto quello di coppa, contro il Betis Siviglia, sarà molto importante perché è chiaro che dalla doppia sfida contro gli spagnoli, che tanto bene stanno facendo in questo avvio di stagione, dipenderà il futuro del girone.

La squadra di Pellegrini è prima nel raggruppamento di coppa ed è terza in Liga e, se la Roma vuole arrivare prima, deve per forza batterla: ecco perché avere un Olimpico infuocato alle spalle, prima della trasferta in Spagna, sarà fondamentale. Per questo, nel primo giorno di vendita, per la partita contro il Betis sono stati venduti, tra abbonamenti e non, oltre 50mila tagliandi. La sfida è in programma il 6 ottobre alle 21, c’è tempo per riempire l’Olimpico e arrivare al dodicesimo sold out di fila, l’undicesimo da quando la capienza è al cento per cento. Non c’è ancora il tutto esaurito, ma è probabile che arrivi già oggi, per Roma-Lecce: si gioca domenica 9 ottobre alle 20.45 e anche questo è un dato importante perché la notturna a fine week end spesso scoraggia i tifosi, soprattutto quando non c’è un big match. Lo scrive La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa