Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Roma, Pellegrini in dubbio per il Betis. Dentro Zalewski, ritorna Abraham

Il capitano giallorosso in dubbio per la sfida di Europa League dopo il problema al flessore contro l’Inter

Il problema al flessore della coscia gli si era manifestato già ad inizio partita, a San Siro, quando a un certo punto Lorenzo Pellegrini ha sentito tirare e si è dovuto fermare. Poi il capitano ci ha giocato su, stringendo i denti e alzando bandiera bianca solo nella seconda parte della ripresa.

Qualcuno aveva temuto una ricaduta, lo stesso problema che gli aveva fatto saltare anche le due sfide con la Nazionale italiana in Nations League. Ed invece sembra che sia solo un fastidio, che non ci sia nulla di grave. Di certo c’è che la sua presenza con il Betis Siviglia, giovedì sera, al momento attuale è in dubbio. Più probabile che Pellegrini possa tornare in campo domenica prossima, quando all’Olimpico arriverà il Lecce di Baroni.

Contro gli spagnoli, invece, ci dovrebbe essere il via libera sulla fascia sinistra per Zalewski, con un turno di riposo per Spinazzola. Dietro possibile impiego anche per Kumbulla, che ha oramai recuperato a pieno. Mentre davanti dovrebbe esserci spazio per uno tra Abraham e Belotti. Il secondo a San Siro è entrato meglio del primo, ma tenere fuori per due partite di seguito dal via il centravanti inglese sembra difficile.

Si legge su La Gazzetta dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa