Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

L’inconsistenza di Nicolò e il risveglio di Tammy

Tammy c’è, Zaniolo ancora in ombra

Segnali di risveglio.Tammy Abraham c’è e chi ieri sera era all’Olimpico lo aveva già intuito da come è entrato in campo per il riscaldamento durante l’intervallo. Prima del fischio d’inizio del secondo tempo ha alzato le braccia per caricare il pubblico e forse anche per se stesso.

Ha funzionato, perché dopo un minuto ha conquistato il rigore che ha cambiato la partita. Fa scorrere la palla in area spalle alla porta e costringe Askildsen ad entrare fallosamente. L’Olimpico tira un sospiro di sollievo, perché l’incubo di un pareggio contro il neo promosso Lecce in 10 era difficile da accettare. Tammy esulta, prende coraggio ma non va sul dischetto. Lasca l’onere a Dybala che calciando si trasforma alla coscia sinistra. Adesso la Roma ha veramente bisogno di lui, della sua fisicità, imprevedibilità, passione e abnegazione. Ma soprattutto dei suoi gol. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa