Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Amarcord

Amarcord, 15 ottobre 2003: il primo gol di Amantino Mancini con la maglia della Roma (VIDEO)

In questo giorno di 19 anni fa, il brasiliano andava in gol contro il Vardar Skopje in Coppa Uefa

La Roma, grazie all’8° posto in Serie A della stagione 2002/2003, gioca il 1° turno di Coppa Uefa contro il Vardar Skopije, squadra di prima divisione macedone. Dopo il 4-0 dell’andata all’Olimpico, ottenuto grazie ai gol di Dellas, De Rossi, Carew e Delvecchio, il 15 ottobre 2003 i giallorossi volano in Macedonia per il ritorno.

A Skopje, i padroni di casa passano in vantaggio dopo 41′ minuti rimanendo in vantaggio fino alla fine del primo tempo. Al 63′ pareggiano i giallorossi, grazie al primo gol con la maglia della Roma di Alessandro Faioli Amantino, meglio noto come Mancini. Il cucchiaio del brasiliano, migliore in campo, evita una clamorosa sconfitta con i macedoni, nonostante il 4-0 dell’andata.

TABELLINO

VARDAR: Zekir 6 (52’ Jovcev), Veselinovski, Blesing, Vasovski (70’ Mileski), Brankovic, Djosevski, Georgevski, Zaharievski, Braga, Ristovski (61’ Vandair), Oliveira.
A disposizione: Trajcev, Spasovski, Nacevski, Miserdovski.
Allenatore: Stratev.

ROMA: Zotti, Dellas, Samuel, Zebina, Candela, De Rossi, (81’ Wahab), Emerson, Lima, Mancini, D’Agostino (58’ Dacourt), Cassano.
A disposizione: Pelizzoli, Sartor, Ajide.
Allenatore: Capello.

Marcatori: 41′ Zaharievski, 63′ Mancini.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord