Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Dubbio Belotti-Abraham, Spinazzola verso il riposo

Vina o El Sha al posto del folignate. A centrocampo può giocare Matic

Due allenamenti blandi, di scarico, non hanno chiarito i dubbi. Mourinho sta studiando a Trigoria la Roma da presentare a Genova, tenendo conto soprattutto delle condizioni fisiche di alcuni giocatori che a Siviglia sembravano stremati. Uno di questi è Spinazzola, che infatti contro la Sampdoria potrebbe partire dalla panchina. Al suo posto giocherebbero Viña, come è successo domenica scorsa contro il Lecce, oppure El Shaarawy, segnalato in grande spolvero nelle partitelle dopo l’infortunio muscolare.

Con il ritorno certo di Zaniolo, il più fresco di tutti, c’è incertezza sulla scelta del centravanti. Se dovessero valere le indicazioni della serata europea, Mourinho dovrebbe scegliere Belotti che ha segnato un gol e mezzo ed è stato sostituito a un quarto d’ora dalla fine da Bove. Ma è presto per accertare l’esclusione di Abraham, che sta attraversando un periodo complicato ma resta uno dei giocatori più importanti della squadra. Mourinho ha tutto l’interesse a recuperarlo, specialmente in assenza della luce artificiale trasmessa da Dybala. Dall’allenamento di rifinitura forse sarà possibile capire di più. Anche su Nemanja Matic, uscito nell’intervallo contro il Betis per le conseguenze di un brutto intervento sulla caviglia. La sensazione è che Mourinho voglia farlo giocare dall’inizio, con Camara primo cambio. Ma occorre prima stabilire se Matic sia nelle condizioni di accontentarlo. Dovesse mancare, difficilmente Mourinho rinuncerebbe anche a Abraham, nonostante la differenza tra i ruoli. I due sono rinforzi fondamentali sulle palle inattive in fase difensiva. In ogni caso la Roma dovrebbe tornare al 3-4-2-1.

Lo scrive Il Corriere dello Sport

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa