Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

‘Calcio con il Cuore’: Shomurodov consegna un defibrillatore a una scuola calcio

L’attaccante uzbeco ha fatto visita ai ragazzi della scuola calcio dell’ASD Atletico Nativity

Eldor Shomurodov è stato il protagonista di una nuova tappa di ‘Calcio con il Cuore’, il progetto lanciato dal Club nel 2018 per coinvolgere le realtà locali in un percorso di formazione sulle manovre di primo soccorso e sull’utilizzo del defibrillatore.

Giovedì 10 novembre, l’attaccante uzbeco ha fatto visita ai ragazzi della scuola calcio dell’ASD Atletico Nativity, consegnando loro un defibrillatore.

L’incontro ha fatto seguito a un corso di primo soccorso e di abilitazione all’uso del defibrillatore rivolto ai ragazzi e tenuto da operatori del settore.

Ogni tappa di ‘Calcio con il Cuore’ prevede infatti lezioni di facile apprendimento per i bambini e per gli istruttori delle scuole calcio coinvolte, all’interno delle quali vengono svolte esercitazioni pratiche sulle manovre salvavita e sul primo soccorso.

A tutte le scuole calcio inserite nel programma, l’AS Roma ha donato nuovi defibrillatori, con l’obiettivo di rispondere all’esigenza di far fronte ai sempre più numerosi casi di problemi cardiaci durante l’attività sportiva, garantendo attrezzature e preparazione adeguate in caso di emergenza.

Il Club, che da sempre si impegna nel campo della salute, in questo modo offre l’opportunità ai giovani allievi di avviare dei percorsi utili a confrontarsi con situazioni di emergenza e apprendere le misure salvavita essenziali da applicare.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra