Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Ceasar: “Stiamo costruendo una mentalità forte, il nostro unico obiettivo sono i tre punti contro chiunque”

Le parole di Camelia Ceasar al termine di Roma-Pomigliano

Camelia Ceasar, portiere della Roma femminile e protagonista assoluta oggi con un grandissimo salvataggio quando il risultatocera ancora sull’1-0, ha parlato al termine del match vinto contro il Pomigliano. Ecco le sue dichiarazioni, rilasciate ai canali ufficiali del club giallorosso:

Quanto era importante vincere oggi, dopo la prestazione in Champions?

“Era importantissimo, specie dopo la prestazione con il Wolfsburg, come hai detto tu. Era importante dare il segnale che stiamo costruendo una mentalità forte. Non conta l’avversario che abbiamo di fronte, il nostro unico obiettivo sono i tre punti. Sono molto contenta per il risultato di oggi”.

Hai fatto una grandissima parata sull’1-0: quanto è difficile per un portiere che non riceve tiri per tutta la partita restare concentrata al momento giusto?

“Diciamo che stiamo crescendo davvero tanto e i tiri che subiamo sono davvero pochi, perché c’è un lavoro di squadra davvero importante. Quindi, esserci nel momento in cui c’è bisogno significa dare una mano, e quindi va benissimo”.

Adesso c’è la Coppa Italia. La Roma non molla un centimentro in nessuna competizione.

“Assolutamente no, tutte le competizioni sono importanti. La partita di mercoledì è ora quella che conta di più. Questa è già passata. Daje Roma”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile