Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Qatar 2022

Olanda-Qatar 2-0, il solito Gakpo spinge l’Olanda al primo posto

Un gol del giovane attaccante apre le ostilità, bissa Frenkie De Jong. Per gli arabi chiusura dignitosa ma zero punti finali

L’Olanda ha la grande occasione per prendersi il primo posto e, come preventivabile, parte con il piede sull’acceleratore, andando all’insidiosa conclusione già dopo tre giri di lancette con il diagonale di Blind. I qatarioti tuttavia non hanno certo l’intenzione di salutare in modo anonimo la rassegna casalinga e giocano il miglior calcio visto sinora da loro. Al 9′ Al Haydos scalda le mani di Noppert con un siluro da fuori, un quarto d’ora dopo sugli sviluppi di un corner Hassan impatta bene non trovando però la porta. Per gli orange serve accelerare, magari grazie alla giocata di un singolo che giunge al ventiseiesimo: Gakpo scambia di tatto con Klaassen e, ricevuto il pallone di ritorno, scarica un preciso rasoterra all’angolino. Reazione locale affidata al destro di Bassam che trova ancora ben posizionato l’estremo dal passato foggiano.

Nella seconda frazione l’undici di Van Gaal ci mette però pochissimo a chiudere disputa e discorso qualificazione: è solo il 49′ e De Jong da due passi risolve un’azione convulsa appoggiando in gol a porta vuota. Primi cambi a metà ripresa e dopo pochi secondi dall’ingresso in campo (minuto sessantasei) Berghuis avrebbe realizzato il tris a porta vuota, annullato però a causa di un fallo di mano di Gakpo in avvio di azione. I ritmi si abbassano comprensibilmente nel finale di gara con il Qatar più propositivo, a cercare l’ultima conclusione del suo mondiale al novantesimo con Pedro che non trova la porta. Nel recupero ancora sfortuna per Berghuis: stavolta è la traversa a dirgli di no. Il 2-0 finale sancisce così la vittoria del gruppo A da parte dell’Olanda. I padroni di casa del Qatar chiudono invece a quota zero.

TABELLINO

OLANDA-QATAR 2-0

Marcatori: 26′ Gakpo, 49′ De Jong F.

OLANDA (3-4-1-2): Noppert; Timber, Van Dijk, Aké; Dumfries, De Roon (82′ Koopmeiners), De Jong F. (86′ Taylor), Blind; Klaassen (66′ Berghuis); Gakpo (82′ Weghorst), Depay (66′ Janssen). A disp.: Bergwijn, Bijlow, De Jong L., De Ligt, De Vrij, Frimpong, Lang, Malacia, Pasveer, Simons. CT: Van Gaal

QATAR (5-3-2): Barsham; Bassam (85′ Khoder), Pedro, Khoukhi, Hassan A., Ahmed; Al Haydos (65′ Assadalla), Hatem (85′ Allaeldim), Madibo (65′ Boudiaf); Ali Almoez (65′ Muntari), Afif. A disp.: Abdulsallam, Al Hadhrami, Al Hajri, Al Sheeb, Hassan Y., Mazeed, Meshaal, Salmaan, Waad. CT: Flick

Ammoniti: Aké (O)

Arbitro: Bakary Gassama (Gam)

Rimani sempre aggiornato sul sito Tifosi in Rete

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Qatar 2022