Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Qatar 2022

Costa Rica-Germania 2-4, la vittoria non basta: i tedeschi sono eliminati

Dopo il Belgio cade un’altra big del torneo a causa della sorprendente vittoria del Giappone sulla Spagna

Ancora una sorpresa in questo Mondiale. La Germania vince 4-2 sulla Costa Rica ma viene eliminata dalla competizione. Parte fortissimo la squadra di Flick che al 10′ minuto passa in vantaggio con Gnabry, bravo di testa a sfruttare un cross di Raum. Il numero 10 tedesco va vicinissimo alla doppietta al 39′ con un destro che esce di un soffio. Al 49′ miracolo di Neuer che salva su Fuller lanciato a rete dopo un pasticcio della coppiata Raum-Rudiger.

Nel secondo tempo succede di tutto. Il Costa Rica ribalta i tedeschi e prima con Tejeda al 57′ poi con Vargas al 70′ passa avanti 2-1. Nel mezzo due pali di Musiala e uno di Rudiger. Il vantaggio però dura appena tre minuti con Havertz che mette dentro il gol del pari, mentre sull’altro campo il Giappone è avanti 2-1 sulla Spagna, risultato che condannerebbe i tedeschi. Poi al minuto 84 gran palla di Gnabry per Havertz che firma doppietta e sorpasso. Chiude il poker Fullkrug all’88’ ma è tutto inutile perché il risultato sull’altro campo non cambia e la vittoria per 2-1 del Giappone sulla Spagna sancisce l’eliminazione dei quattro volte Campioni del Mondo.

Tabellino

Costa Rica (3-4-2-1): Navas; Duarte, Watson, Vargas; Fuller, Borges, Tejeda, Oviedo; Aguilera (46′ Salas), Campbell; Venegas.
A disposizione: Chacon, Contreras, Bennette, Ruiz, Torres, Salas, Martinez, Alvarado, Lopez, Matarrita, Sequeira, Wilson, Hernandez, Zamora.
Ct: Suarez.

Germania (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Sule (93′ Ginter), Rudiger, Raum (67′ Gotze); Gundogan (53′ Fullkrug), Goretzka (46′ Klostermann); Gnabry, Musiala, Sané; Muller (67′ Havertz).
A disposizione: Ginter, Kehrer, Havertz, Fullkrug, Gotze, Trapp, Klostermann, Brandt, Hofmann, Gunter, ter Stegen, Schlotterbeck, Adeyemi, Kotchap, Moukoko.
Ct: Flick.

Arbitro: Frappart (Fra).

Marcatori: 10′ Gnabry (Ger); 57′ Tejeda (Cos); 70′ Vargas (Cos); 73′, 84′ Havertz (Ger); 88′ Fullkrug (Ger).
Ammoniti:

Rimani sempre aggiornato sul sito Tifosi in Rete

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Qatar 2022