Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Slot: “Nessuna rivincita, voglio vincere. De Rossi vuole il massimo dai suoi giocatori”

L'allenatore del Feyenoord: "La Roma è favorita ma non di molto. È una sfida più grande per noi che per loro"

L’allenatore del Feyenoord, Arne Slot, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell’andata dei playoff di Europa League contro la Roma. Di seguito le sue parole.

Un giudizio su De Rossi?
“Ogni allenatore ha le sue qualità, ma la cosa più importante è la qualità individuale dei giocatori. Dobbiamo gestire quella classe individuale. Certo, l’allenatore conta ma contano soprattutto i giocatori”.

L’esonero di Mourinho?
“Mi sarebbe piaciuto affrontarlo ancora. Se lo affronti in carriera vuol dire che stai facendo bene, ma la Roma ha decuiso di prendere un’altra strada”.

La Roma è la favorita?
“Se si guarda la storia, la Roma è favorita ma non di molto. È una sfida più grande per noi che per loro”.

Le condizioni di Gimenez?
“Santiago oggi farà il suo ultimo test, ma decideremo domani se giocherà o meno. Abbiamo una decisione importante da prendere e la stagione non finirà domani. È una sfida importante per lui, ma anche per noi. Dobbiamo prima vedere se potrà allenarsi oggi”.

La Roma di De Rossi?
“Con il nuovo allenatore la Roma non dovrebbe cambiare troppo nell’undici titolare. Ho visto la gara con l’Inter, non penso ci saranno tante differenze. De Rossi è un allenatore che vuole ottenere il massimo dai suoi giocatori”.

Preferisci la tattica o la qualità individuale?
“La tattica è importante fino a un certo punto, poi subentrano le qualità individuali dei calciatori che hanno un’enorme influenza sul risultato finale”.

Preferisci Griezmann o Dybala? (Ha affrontato l’Atletico Madrid in Champions League, ndr)
“Sono mancini e sono un piacere da guardare. Da tifoso di calcio, mi piace guardarli, tranne quando dobbiamo giocare contro di loro (ride, ndr). Con questi giocatori non importa quello che provi, se hanno voglia e sono motivati al 100%, possono risolvere le partite da soli. Dobbiamo coprire le linee di passaggio il più possibile”.

Sentimento di rivincita con la Roma?
“Se vi dico i giocatori che ci saranno domani, rimarrete scioccati dal vedere quanti c’erano anche l’anno scorso. Non voglio parlare di vendetta, ma voglio vincere”.

Le assenze?
“Ci sono ragazzi che ci mancano da tanto tempo, i ragazzi disponibili invece stanno lavorando duramente. Non vedo differenze di rendimento tra Beelen e Trauner, gli infortuni che abbiamo mi preoccupano per il lungo termine, non solo per domani”.

La semifinale di Coppa d’Olanda in programma martedì 27 febbraio?
“Si poteva giocare mercoledì o giovedì. Mercoledì avresti avuto un giorno di riposo in più in vista del PSV. Il programma è quello e lo prenderemo così. Sarà difficile con i nostri infortuni, ma i tifosi ci sosterranno”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Sassi sul pullman del Barcellona
Surreale quanto accaduto a Barcellona nel pre-partita di Barça-Paris Saint Germain...
Logo AS Roma
Splendida iniziativa targata AS Roma in collaborazione con Mater Dei General Hospital e Protezione Civile...
Leao-Hernandez
Il terzino sinistro del Milan ha voluto caricare l'ambiente con un post pubblicato sui social...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...
Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...

Altre notizie