Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Allegria in casa Roma: De Rossi guida con numeri da rinnovo, la squadra attacca con qualità e idee

La media gol nelle ultime 10 partite è da record, una strategia che funziona con Dybala e Lukaku mai così efficaci

Quando una squadra ritrova il piacere di giocare, le parole magiche sulla bocca di tutti i protagonisti alla fine della partita sono sempre le stesse: “Mi diverto”, “Ci divertiamo”, “Siamo tutti felici”. È come tornare bambini, scrive La Gazzetta dello Sport. È come sognare ad occhi aperti.

Da quando Daniele De Rossi ha assunto il comando della Roma, tra i suoi giocatori si è diffusa un’idea di bellezza legata alla qualità del gioco. È questo l’aspetto fondamentale da cui l’allenatore riparte verso la sfida di stasera con la Fiorentina al Franchi, dove affronterà l’altro maestro del gioco per eccellenza del campionato, Vincenzo Italiano. Un ex centrocampista dotato di grande intelligenza tattica che, come De Rossi, promuove la stessa filosofia di calcio, basata sul dominio, il fraseggio, l’intensità e un baricentro alto.

Dopo dieci partite e una sola sconfitta (contro l’Inter, sempre imbattuta nel 2024), De Rossi cerca punti pesanti per consolidare la qualificazione alla Champions, con una media di 2,6 punti a partita, un ritmo da scudetto che rende la Roma la vera sorpresa degli ultimi 50 giorni in Serie A. Una potente macchina da gioco che si esalta dal centrocampo in su, con Dybala (otto gol nelle ultime otto partite, un gol ogni 89 minuti), Lukaku e El Shaarawy, capaci di cambiare le sorti della partita in qualsiasi momento.

Ventisei gol sono stati segnati sotto la gestione del tecnico subentrato a José Mourinho, con una media di 2,6 a partita, a dimostrazione della chiara propensione offensiva della Roma. Numeri sorprendenti che assumono ancor più rilievo se confrontati con quelli del resto d’Europa: solo Liverpool (36), Arsenal (31) e Manchester City (27) hanno segnato di più tra i club dei top cinque campionati dal 16 gennaio, giorno in cui De Rossi è diventato allenatore giallorosso. Nelle ultime dieci partite, in particolare, Arsenal e Liverpool hanno segnato rispettivamente 32 (3,2 gol a partita) e 31 reti (3,1), mentre il City è fermo a quota 26, lo stesso della Roma.

De Rossi merita un rinnovo immediato, soprattutto perché ci sono molti estimatori del giovane allenatore in giro per l’Europa. Proprio la sfida con Italiano, con cui De Rossi si contendeva la panchina viola nel 2020 (accordo poi saltato per decisione del presidente Rocco Commisso), potrebbe decidere il futuro dell’iconico uomo della Roma. Tra i suoi principali meriti c’è quello di aver riportato il sorriso e l’allegria tra i suoi giocatori.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

De Rossi - Milan-Roma
Daniele De Rossi non ha ancora rinnovato il suo contratto con la Roma e sono...
Pellegrini
Lorenzo Pellegrini vuole disputare la quinta semifinale per puntare ad un altro record: la terza...
De Rossi - Milan-Roma
"Tutti vorremmo avere un mister come De Rossi" queste le parole scelte dal Corriere della...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...
Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...

Altre notizie