Resta in contatto

Approfondimenti

Champions League, per la Roma 30 trasferte consecutive con gol al passivo

Trenta trasferte consecutive con reti al passivo. Solo il Celtic così male.

Nonostante l’oggettiva crescita del club giallorosso in Europa, c’è ancora un aspetto sul quale Di Francesco dovrà lavorare. Infatti i numeri forniscono un dato assolutamente allarmante.
Il 2-1 rimediato a Plzen, infatti, rappresenta per Di Francesco e i suoi il settimo ko stagionale tra coppa e campionato, ma non solo. Il rendimento della difesa in campo europeo parla chiaro: con le reti incassate da Kovarik e Chory, la Roma può “vantare” di aver subito gol per la 30esima trasferta consecutiva in Champions, raggiungendo il Celtic in questa curiosa classifica. Sommati ai 20 gol subiti in 15 partite di campionato, rendono il reparto difensivo giallorosso uno dei più battuti in campo europeo. Meglio della Roma – in campionato – squadre come Sampdoria, Fiorentina, Cagliari e Parma.
E pensare che la squadra giallorossa, nella precedente stagione, aveva subito 20 gol totali: ora il bottino è stato eguagliato senza nemmeno terminare il girone d’andata.
In Champions League invece, facendo riferimento al rendimento casalingo, dalla sfida con l’Atletico Madrid a quella con il Barcellona, la Roma non aveva subito gol.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Bravo, il più bel commento sul grandissimo e inarrivabile Ago!"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Pure io diventai giallorosso per il Barone e per Falcao e dato che abito a Torino pure per il gusto di contrastare la odiata juventus e tutti gli..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Capitano mio capitano quanto ne sarei felice se allenassi un giorno la nostra amata Roma. Grazie Peppe"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Approfondimenti