Resta in contatto

Rassegna Stampa

Gazzetta dello Sport, Di Francesco: “Sono ancora qua”

«I grandi sanno perdonare».È la citazione che Di Francesco ha messo sul suo telefonino e che ieri ha ricordato, con un pizzico di amarezza, alla fine della conferenza, quando gli è stato chiesto delle sensazioni nel momento del possibile esonero. «Non mi interessano. In quei momenti ho pensato ad una canzone di Vasco Rossi, “Eh già”. Sentite le strofe e capirete le sensazioni di quei giorni.».

Archiviata l’amarezza dei giorni passati, Di Francesco si gode una vittoria non scontata. «Era fondamentale sbloccare la partita, contro una squadra non facile. Siamo stati bravi, nonostante nel primo tempo si sia faticato, eravamo lenti nel palleggio. Poi nella ripresa la squadra si è sciolta, ha cambiato ritmo e creato tante occasioni per fare male».    

Ora il meritato riposo. «Avrei preferito continuare a giocare, ma la sosta ci farà bene. Anche a me. Staccare sarà utile per recuperare le energie giuste. Ne abbiamo consumate tante dal punto di vista mentale». Infine il mercato e il 2019: «Vedremo, di certo qualcosa si muoverà, in entrata ed in uscita. Per il futuro la parola d’ordine è lavoro. Se non basta quello che diamo, dovremo fare di più. Io da solo non vado da nessuna parte».

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa