Resta in contatto

Edicola

L’Edicola, “De Rossi per scacciare la crisi. Silenzio sullo Stadio della Roma”

Tutta la rassegna stampa in un click

IL CORRIERE DELLO SPORTDomani Daniele De Rossi tornerà in campo, e saranno esattamente 98 giorni dalla sua ultima volta in campionato, quella di Napoli, quando fu costretto a uscire per il troppo dolore al ginocchio malconcio.  Sono giorni di colloqui a Trigoria. Ieri è stato Monchi a parlare alla squadra. Anche il direttore sportivo ha messo i giocatori davanti alle loro responsabilità. Di Francesco sta pensando di far riposare qualche senatore, ma i pochi ricambi, specialmente a centrocampo, non lo convincono. Monchi mantiene la sua linea: no esonero.

IL CORRIERE DELLA SERA – Di Francesco non esonerato dopo il kappaò di Firenze? Normale. Nessun allenatore della Roma è mai stato cacciato dopo aver incassato 7 o 8 gol in una partita. Era successo altre 6 volte: solo l’ungherese Imre Senkey venne esonerato nel corso della stessa stagione ma rimase in panchina per altre 22 partite dopo 1-7 col Torino del 5-10-47, gli fu fatale uno 0-2 col Bologna 5 mesi dopo. La società gli ha confermato la fiducia, ma per Eusebio Di Francesco la partita di domani sera col Milan rappresenta comunque l’ennesimo crocevia della stagione. L’allenatore romanista ritrova il suo calciatore più importante: Daniele De Rossi

LA GAZZETTA DELLO SPORT – La Roma subisce tanto, troppo, come quasi nessuno tra le migliori d’EuropaAlisson a parte la difesa non è stata toccata dalla rivoluzione estiva, ma anzi ha visto gli innesti diSanton e Karsdorp, oltre a Marcano che però non si vede mai. Battere anche il Milan per ritrovare la continuità. Questo è il diktat della Roma Primavera che oggi al Tre Fontane ospita i rossoneri di Giunti, penultimi in classifica di campionato insieme all’Empoli. De Rossi presenta così la gara: «Abbiamo acquistato un nuovo giocatore nel mercato di gennaio. Poco meno di quarantamila spettatori attesi (sempre che gli abbonati vadano tutti), quasi duemila milanisti, un’allerta alta perché i rapporti tra le due tifoserie sono molto tesi. Domani la sfida tra Roma e Milan non vedrà l’Olimpico delle grandi occasioni. I prezzi dei biglietti sono alti, e il momento della squadra di Di Francesco non è positivo. James Pallotta su altri fronti pensa in grande. Come riporta Bloomberg, infatti, la sua Raptor è entrata a far parte di un fondo, capitanato dalla Nasdaq Ventures, che ha investito 20 milioni di dollari nella Symbiont, una società di New York che si occupa di criptotransazioni e gestione dati. C’è da registrare poi che ieri è stato annullato il vertice in Comune che doveva esaminare la relazione del Politecnico di Torino riguardante i flussi di traffico intorno al nuovo stadio di Tor di Valle

IL MESSAGGERO – Daniele De Rossi torna titolare dopo tre mesi. Proprio come la sera del 28 ottobre al San Paolo. Fascia di capitano al braccio, maglia numero 16 e un ginocchio leggermente meno scricchiolante. De Rossi dovrà aiutare la Roma a battere il Milan del suo amico Gattuso, con cui ha condiviso l’esperienza mondiale nel 2006. Senza Nzonzi e Cristante,il 4-3-3, insomma, diventa quasi una necessità. Edin Dzeko è andato a sentenza: oltre alla multa, come da prassi da regolamento interno, che gli verrà comminata dal club, il giudice sportivo lo ha fermato per due giornate di Coppa ItaliaIl club pagherà diecimila euro di multa perché «i sostenitori giallorossi hanno introdotto e utilizzato nell’impianto sportivo di Firenze materiale pirotecnico di vario genere (petardi, fumogeni e bengala)». Alessandro Florenzi sta attraversando uno dei periodi più difficili in carriera.Secondo solo al doppio infortunio al ginocchio. Oggi non è in discussione il suo amore per la maglia, «Mi piacerebbe essere un capitano che si avvicini a De Rossi», le parole del terzino in una recente intervista, ma il rendimento in campo: da esterno basso rischia di essere scavalcato. Il parere del Politecnico di Torino è arrivato in Campidoglio da più di 24 ore ma fino a ieri notte, la versione ufficiale dello staff della sindaca era: «Non lo abbiamo ancora visto, la sindaca lo leggerà solo all’inizio della prossima settimana».

IL TEMPO – Tanto giallorosso si vedrà lunedì 4 e martedì 5 febbraio nello stage di Coverciano, a due mesi dal successo in amichevole degli azzurri di Mancini con gli Usa: Florenzi, Pellegrini, Cristante, El Shaarawy e per la seconda volta Zaniolo, consacrato ormai come promessa del nostro calcio. Altra giornata di attesa sulla lunga querelle del progetto dello Stadio della Roma di Tor di Valle: la relazione definitiva del Politecnico è giunta giovedì, nel pomeriggio

LA REPUBBLICA – I nostalgici auguri di Totti a Batistuta per il compleanno del Re Leone non hanno fatto altro che provocare quella malinconia da vittoria mancata che ormai non arriva da 11 anni. Se il discorso si allarga allo scudetto, sono ormai 18 gli anni senza festeggiare. Per mettere le mani sull’atteso parere del Politecnico di Torino bisognerà pazientare ancora un’intero fine settimana. Il vertice programmato per ieri è saltato all’ultimo momento perché il documento non sarebbe ancora stato protocollato dal dipartimento.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola