Resta in contatto

News

Amedeo Carboni: “Florenzi dà sempre tutto. Lo stadio nuovo porta grandi introiti”

Le parole dell’ex difensore di Roma e Valencia

Amedeo Carboni, ex difensore della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni a RMC Sport Network:

Florenzi?
Quando si tratta di rinnovi, c’è sempre qualcosa. La tifoseria poi cambia. Florenzi è una delle bandiere dopo De Rossi. Credo che debba rimanere, dà sempre tutto, non gli manca lo spirito per giocare nella Roma. E poi è duttile, ha qualità. La critica arriva solo da una piccola parte. E poi si sa che fa più rumore dei complimenti.

Stadio della Roma?
“Lo stadio nuovo porta sempre grandi introiti, per la società e i tifosi. Oggi i parametri per costruire uno stadio nuovo sono all’avanguardia ma costano tanto. Ma gli introiti, vedi la Juventus, sono notevoli. È anche vero che nell’arco di due-tre anni devi avere la qualità della squadra o tutto scende. Ci vogliono degli investimenti importanti. Ho letto di problemi di viabilità, quello sarà il grande dilemma. Sono contrario agli stadi fuori città, perché altrimenti non riesci a lavorarci tutta la settimana. Negli anni ’90 si facevano fuori, oggi invece si fanno dentro perché gli spazi sono utilizzati anche dagli sponsor che li utilizzano durante la settimana. Se fossero fuori, non li utilizzerebbe nessuno. Bisognerebbe recuperare aree abbandonate, agevolare nuovi spazi sportivi. E poi diminuisce anche la violenza, lo dicono le statistiche”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News