Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Roma-Bologna, Juan Jesus: “Sto benissimo, sono guarito prima dei tempi. Zaniolo? Io e De Rossi lo guardavamo pensando fosse speciale”

Il difensore brasiliano: ” Grazie a Dio sono tornato il prima possibile per aiutare la squadra. Mi sento bene e in allenamento faccio tutto quello che devo fare”

Juan Jesus, difensore della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport in vista del match con il Bologna. Queste le sue parole:

Le squadre si vedono nei momenti difficili, siete ripartiti…
Sì, Firenze è una partita che dobbiamo dimenticare e non deve risuccedere. Anche in Champions League abbiamo dimostrato che abbiamo grande forza mentale ma c’è ancora tanto da fare e migliorare.

Hai una risposta per i vostri cali di tensione?
Credo che nel girone di andata abbiamo perso parecchi punti, ma possiamo cambiare nel girone di ritorno, siamo migliorati in tante cose e col Bologna dobbiamo fare bene tatticamente perché con Mihajlovic il Bologna è migliorato tanto.

Il salto di qualità sarà quello che vi permetterà di affrontare le squadre di bassa classifica così come affrontare il Barcellona, il Porto, il Chelsea o l’Atletico Madrid…
Dobbiamo fare così, è il nostro dovere. Dobbiamo affrontare tutte le partite con la stessa mentalità cercando sempre di vincere e facendo sempre il 100% aiutando la squadra a vincere.

La corsa al quarto posto è veramente intensa…
Sì perché Lazio, Milan, Inter e noi siamo sempre lì. Il campionato così è più bello.

Cosa ne pensi di Zaniolo?
E’ un bravissimo ragazzo, speriamo che continui a fare così perché se lo merita. Quando è arrivato al ritiro dicevamo: “Questo va forte”, non siamo abituati così coi giovani che arrivano subito al massimo. Ha colto le opportunità al massimo. Io e De Rossi ci guardavamo nello spogliatoio e ci dicevamo che lui era un giovane diverso dagli altri.

Come stai?
Sto benissimo, sono guarito anche prima di quello che speravo. Abbiamo lavorato bene e grazie a Dio sono tornato il prima possibile per aiutare la squadra. Mi sento bene e in allenamento faccio tutto quello che devo fare.

Giochi titolare col Bologna?
Non lo so, devi chiedere al mister, ma sono pronto.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News