Resta in contatto

Rassegna Stampa

Gazzetta dello Sport, Ranieri II, cuore e… Var. La Roma torna a vincere

La Roma, nonostante i tanti infortuni e il cambio di panchina, vince 2-1 contro l’Empoli. Tre punti fondamentali in chiave Champions League

Inutile fare i sofisti. I punti sono la migliore medicina per guarire e così la prima Roma del Ranieri II, malandata nel fisico e nel morale, ne incassa tre assai preziosi in chiave Champions, battendo l’Empoli con un 2-1 santificato dalle reti di El Shaarawy e Schick, intervallata dall’autogol di Juan Jesus, anche se tocca alla Var, al 43’ della ripresa, cancellare il gol del pari di Kurtic. Certo, una vittoria non titanica, se si pensa che i toscani avevano conquistato solo 6 punti negli ultimi tre mesi, ma era difficile pretendere di più dai giallorossi.

Tra infortuni e squalifiche, infatti, gli 8 assenti della Roma (DzekoKolarovFazio, De RossiManolasPastorePellegrini e Under) sembrano essere una “spoon river” di rimpianti ed è per questo che dal punto di vista del gioco non si sono viste rivoluzioni. Rispetto all’era Di Francesco, c’è paura di sbagliare e quindi più possesso palla scolastico (il primo tempo al 69%), meno pressing alto, meno verticalizzazioni palla a terra e più lanci lunghi, lasciando ai soli Kluivert ed El Shaarawy il compito di far fiammate sulla fascia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa