Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Il Messaggero, ElSha, un jolly con la fascia al braccio

L’attaccante italo egiziano raggiunge quota 9 gol in stagione e, per la prima, indossa la fascia di capitano della Roma: ” Un onore portarla”

Stephan El Shaarawy è uno di quei giocatori che non ha mollato per l’intera stagione, anche nei momenti più duri ha saputo incidere. È il calciatore che nella Roma ha segnato più gol (9) e con la partita di ieri ha totalizzato la presenza numero 100 in maglia giallorossa, festeggiata con la fascia da capitano sul braccio negli ultimi 10 minuti: “È stato un onore portarla”. Il Faraone si è messo a completa disposizione di Ranieri che lo ha fatto partire come esterno sinistro d’attacco, poi lo ha spostato seconda punta all’ingresso di Perotti e gli ha fatto chiudere la partita come esterno destro: “L’allenatore ci ha chiesto molto, in questi due anni non abbiamo mai fatto questo modulo e ci siamo adattati. In fase di possesso siamo riusciti a fare cose buone e altre meno, ma contano i tre punti”. Chiusura sull’utilizzo del Var che sul finale ha annullato il gol di Krunic per fallo di mano: “È uno strumento che va usato e per fortuna in questa occasione è stato sfruttato bene. L’espulsione di Florenzi? Non penso l’abbia toccato. Comunque è un grande giocatore, deve reagire”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa