Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Edicola

L’Edicola, un nuovo ruolo per Totti. Aumento del cartellino di Zaniolo a 100 milioni

Tutta la rassegna stampa in un click

IL MESSAGGERO – Oggi sono su due panchine diverse, che domenica saranno vicine, a San Siro: non è solo Inter-Roma, è anche Spalletti-Ranieri, due che a Roma sono andati vicino allo scudetto, e ora lottano per la Champions. Ma da avversari. Un’altra cosa che li accomuna è il loro possibile successore, Antonio Conte. Il tecnico salentino in un’intervista ha affermato: «Non ho deciso, ma andrò dove mi convince di più il progetto»”; con giallorossi e nerazzurri che lo vorrebbero sulla propria panchina.
La tentazione, nel Movimento 5 Stelle, c’è: rimettere ai voti la delibera che ha attribuito il «pubblico interesse» al controverso progetto stadio.

LA GAZZETTA DELLO SPORT – Dopo l’incontro con la dirigenza a Boston, Pallotta starebbe pensando di dare a Francesco Totti la prima qualifica ufficiale da quando è diventato dirigente, ovvero quella di «responsabile tecnico», l’anello di congiunzione tra mercato e spogliatoio.
Intanto domenica la Roma vola a Milano per la sfida al Meazza contro l’Inter. Ranieri prepara la squadra: a centrocampo Zaniolo trequartista con Pellegrini e Cristante sulla mediana. Under sprona i compagni: «Dobbiamo solo pensare a un obiettivo ora: vincere contro l’Inter. Vogliamo qualificarci in Champions».
Dopo la qualificazione da parte dell’Ajax alla semifinale di Champions League, Justin Kluivert ha parlato della sua ex squadra ed ha detto: “E’ meraviglioso quello che stanno facendo, ma io non ho rimpianti. Ho scelto la Roma, è inutile dire cosa avrei fatto se fossi rimasto ad Amsterdam. Se l’Ajax vince sono felice, sono dei combattenti e io uguale, non mi arrendo facilmente“.

LA REPUBBLICA – Il futuro italiano  della Roma dovrà passare da una squadra sempre più tricolore: dirigenti, allenatore e giocatori. Per questo motivo Pallotta ha deciso di far blindare Nicolò Zaniolo con un nuovo contratto, ingaggio triplicato, e fissando un prezzo del cartellino di 100 milioni. In vista della prossima stagione sarà lui il simbolo da cui ripartire.

CORRIERE DELLO SPORT – Totti ottiene una posizione ufficiale nella Roma: la qualifica giusta per l’ex capitano giallorosso dovrebbe essere “responsabile tecnico”, cioè un ruolo di raccordo tra società, staff tecnico e squadra. Per quanto riguarda il futuro della panchina, invece, i giallorossi pressano su Sarri essendo Conte irraggiungibile, ma molto probabilmente vireranno su Giampaolo della Samp.
Domenica, a San Siro, l’Inter ospita i giallorossi per una accesissima sfida Champions: saranno 3.000 o poco più i tifosi romanisti a supportare la squadra in trasferta. Ranieri ieri in allenamento ha provato l’ormai familiare 4-2-3-1 con due mediani di qualità, Cristante e Pellegrini, Zaniolo sulla trequarti e due ali come Under ed El Shaarawy.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Edicola