Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Mkhitaryan, che promessa: “Mi ricorderete per le vittorie”

Dopo aver stregato i tifosi con la maglia dell’Armenia, Mkhitaryan mostra personalità davanti ai microfoni

Sono qui per vincere, non per perdere tempo. Si viene ricordati per le vittorie, ho sempre ragionato così“. Oggi sosterrà il primo allenamento e domenica dovrebbe già partire titolare: “Deciderà Fonseca, io ci sono. Sono felice di questa avventura“. Poi continua sul ruolo: “Posso giocare ovunque in attacco, ma la mia qualità migliore si vede quando parto esterno per accentrarmi“. L’armeno conosce poi le pressionidi una grande piazza: “Sono abituato agli occhi puntati addosso. Se vuoi giocare ad alti livelli devi essere pronto ad affrontare critiche ed elogi“. Lo scrive oggi Leggo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa