Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Fonseca-De Zerbi, dominare il campo filosofia comune

I due tecnici sono molto simili

Prima è stato Fonseca a dispensare belle parole per De Zerbi, poi è toccato al bresciano replicare. Non le solite frasi di circostanza questa volta però, i due si piacciono davvero, sopratutto per l’affinità di pensiero e di intendere il calcio in modo offensivo. Il primo punto di contatto è il possesso palla, elemento imprescindibile per entrambi gli allenatori. Se però il Sassuolo ha fatto registrare una media di possesso del 68%, stessa cosa non si può dire della Roma complice l’atteggiamento troppo remissivo nel derby. Secondo punto di contatto ma non secondario è il pressing alto, altro piano di gioco non riuscito affatto contro la Lazio. Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa