Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Roma Femminile

Donne al bivio

La partita tra Roma e Milan ha recato parecchio disagio agli spettatori

Almeno 2.000 persone presenti al Tre Fontane per Roma-Milan, match clou della prima giornata. Fila chilometrica per entrare nell’impianto, nessuna ingresso per la stampa e posti sotto il sole che, alle 12:30, di certo punge. Nessun insulto razziale, non vola un’offesa. Di contro, nessun cronometro in campo e nessun tabellone. Alla fine del primo tempo sui gradoni si muore di caldo e di sete, ma l’unico distributore di bevande è fuori uso. Ci si rifugia dunque nell’unico baracchino che vende acqua (che verrà esaurita a tempo di record) con code anche di mezzora.

Un solo bagno, alla turca. Speaker di parte che annuncia con entusiasmo i cambi della Roma e con voce luttuosa quelli del Milan. Si conclude 3-0 per il Milan e con gli spettatori a rischio insolazione che già minacciano di non venir più al Tre Fontane se non dovesse cambiare la situazione. Serie A solo di nome, quanto a strutture è stato un ritorno al Medioevo. Lo scrive La Repubblica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile