Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Lorenzo il magnifico: un 7 che si legge 10

Prestazione sontuosa del classe ’96 che serve tre assist ai compagni

Magnifico, decisivo. I gol degli altri passano per Pellegrini e quel 7 si legge 10. In quei passaggi c’è l’adrenalina, il calcio, la bellezza, l’intuito, la sfrontatezza. Al gol di Cristante angolo battuto perfettamente, rete di Mkhitaryan palla lunga e per Kluivert stesso pallone lungo messo da un corridoio diverso: “Sono molto felice. Quando faccio segnare sono contento come facessi gol. Era importante tornare alla vittoria, questo conta“.

Totti lo aveva investito dei panni di leader, con la fascia al braccio. Quel pezzo di stoffa è sulla maglia di Florenzi e dopo c’è Dzeko che leader lo è diventato per spessore tecnico. Pellegrini dovrà aspettare, ma intanto si diverte nella posizione che preferisce, quella da trequartista. Tre assist in una sola partita non succede sempre e l’ultimo a farlo è stato El Shaarawy in Pescara-Roma 1-4. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa