Resta in contatto

Rassegna Stampa

Gasperini: “Da ingrato lasciare Bergamo”

Il tecnico dell’Atalanta: “Non ho detto no alla Roma. Andare via da Bergamo dopo tutto quello che ho ricevuto non sarebbe stato giusto”

Lo aveva detto alla vigilia: “La partita con la Roma sarà importante per misurare le nostre ambizioni”. Il test è andato alla grande e a fine gara Gasperini non nasconde la soddisfazione: “Do dieci e lode a tutti i miei, mi piace la Roma e sapevo che sarebbe stata una partita difficile. Ai punti avremmo vinto nettamente, ma loro con Dzeko e Zaniolo hanno avuto la possibilità di fare risultato”.

Non poteva mancare la domanda sul gran rifiuto estivo: “In realtà non ho detto no alla Roma. Semplicemente, andare via dopo tutto quello che ho ricevuto da Bergamo e dall’Atalanta sarebbe stato un atto di ingratitudine esagerato”. Lo riporta il Corriere dello Sport.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] CORRIERE DELLO SPORT – Guai in vista per Leonardo Spinazzola: il terzino giallorosso ha accusato un fastidio all’adduttore della coscia destra nel secondo tempo della sfida contro l’Atalanta. Al termine della partita, Gian Piero Gasperini è tornato a parlare del suo accostamento alla Roma n… […]

Advertisement

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Il mio primo vero amore... un sogno vederlo sulla panchina della Roma come allenatore"

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Finire il vostre preoccupazioni d denaro stupido la mia offerta di prestito. Offro di 5000 ha 200 000 000 € un interessato del 3% per anno e-mail:..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Grande Barone! Iniziai allora a tifare la Roma, per la sua zona totale e quel genio di Falcao!"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa