Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

E’ Dzeko il padrone della Roma

La Roma torna subito alla vittoria e cancella le critiche dopo l’Atalanta

Si è vista un’altra squadra che ha costruito il successo nella ripresa con la firma di Dzeko sempre più avviato verso il podio dei migliori marcatori romanisti di tutti i tempi. Ha timbrato praticamente alla prima occasione avuta dopo quasi un’ora di gioco e poco dopo si è procurato anche il rigore fallito da Kolarov.

La Roma alla fine ha meritato la vittoria, ma nel primo tempo si è visto un bel Lecce con una formazione che ha visto protagonisti molti della cavalcata promozione. I capitolini hanno poi chiuso la prima partita in campionato senza prendere gol ed è un segnale incoraggiante per una squadra che deve migliorare la fase difensiva.

Fonseca è tornato al 4-2-3-1 ed ha insistito col turnover. Per la prima volta ha rinunciato a Fazio e Cristante mettendo coppie inedite: Smalling-Mancini e Diawara-Veretout. Il Lecce ha giocato a visto aperto, ma alla Roma è stato negato un rigore in avvio di partita che poteva cambiare totalmente la storia del match. Lo scrive il Corriere dello Sport.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa