Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Schachner: “Roma più forte del Wolfsberg, ma occhio all’intensità con cui giocano”

L’ex giocatore austriaco di Torino e Cesena: “Struber è un tecnico molto giovane. Attenzione a Liendl: è un regista che sa mettere la palla dove vuole”

Ai microfoni di Tele Radio Stereo è intervenuto Walter Schachner, ex giocatore austriaco tra le altre di Torino e Cesena e ora allenatore. Ecco le sue parole:

“Il calcio italiano? Quando giocavo io in Italia c’era la possibilità di far giocare solo due stranieri ma molto molto forti”.

Sul Wolfsberg-Roma
“La Roma è più forte delle squadre del nostro calcio austriaco. Il Wolfsberg è una squadra di provincia che 7 anni fa è salito nella massima serie Austriaca proprio contro la mia squadra”.

Sui pericoli
“Ci sono uno/due individualità di livello ma il pericolo è il collettivo perché corrono molto e sono intensi. Liendl è un giocatore, regista, che sa mettere la palla dove vuole”.

Infine su Gerhard Struber allenatore del Wolfsberg
“E’ un allenatore molto giovane che ha allenato solo la seconda squadra del Salisburgo e le giovanili in carriera prima del Wolfsberg”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News