Sito appartenente al Network

Uva (vice pres. UEFA): “Revocare la finale a Istanbul? Non siamo nelle condizioni di poterne parlare”

Il numero due della Uefa in merito al comportamento dei giocatori turchi: “Valuteremo le situazioni con il comitato esecutivo, difficile pensare a sanzioni di questo livello”

Il vicepresidente della UEFA Michele Uva, ha parlato ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport alle porte del match ad alta tensione tra Francia e Turchia, dopo il gesto militare dei calciatori a sostegno di Erdogan. Queste le sue dichiarazioni:

“C’è una separazione netta fra aspetti sportivi e politici. È chiaro che il comportamento dei tesserati durante le partite abbia delle regole ben precise, che devono essere rispettate. Io non sono l’organo giudicante, non posso dire nulla di più”.

È possibile che la UEFA decida per la revoca della finale di Istanbul?
“Revocare una finale è un atto forte, dal punto di vista sportivo. Penso che non siamo ancora nelle condizioni di poterne parlare e discutere. È chiaro che valuteremo insieme le situazioni con il comitato esecutivo, ma è difficile pensare a sanzioni di questo livello. Il nostro regolamento vieta alcun segno distintivo, soprattutto pensando a paesi in guerra, con grossi problemi a popolazioni. La UEFA ingloba Armenia e Azerbaigian, Russia e Ucraina. Se un tesserato si comporta in un determinato modo poi va incontro a dei problemi”.

Le sanzioni riguarderebbero giocatori o squadra?
“Dipende molto dal referto, non solo del delegato UEFA ma anche dell’arbitro, poi dalle fotografie e dai video. Quella della federazione è responsabilità oggettiva, è evidente”.

Cosa cambierà nella prossima Nations League?
“La prima edizione è stato uno straordinario successo, visti ascolti e interessi dei media. Non avrà più gironi da 3 squadre, ma 4: non ci saranno più le amichevoli. La FIFA ha deciso che ci sarà competizione in tutte le gare, a parte nel mese di marzo. Maggiore competitività ed equilibrio”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il capitano giallorosso si aggiudica il premio dopo il tiro a giro imparabile ai danni...
Nonostante il divieto di trasferta, alcuni sostenitori del Feyenoord arriveranno a Roma per tentare di...
Il progetto Superlega non è supportato dalla Serie A ma continua ad andare dritto per...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica...
Si affrontano due nazioni di grande tradizione, anche se negli ultimi anni il parco giocatori...
E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...