Resta in contatto

Rassegna Stampa

Roma spuntata. Con Dzeko a mezzo servizio per la squadra allarme attacco

La danza della pioggia non è bastata

Una Roma decimata nel fisico e col morale a pezzi esce di nuovo a testa bassa e rimedia il terzo pareggio di fila dopo i passi falsi con Wolfsberger e Cagliari. Stavolta Fonseca (squalificato) ha impattato sulla Sampdoria, ultima in classifica.

E tornano i fantasmi del passato: una squadra troppo Derko-dipendente e con poche idee in fase avanzata. Il bosniaco è entrato al posto di Kalinicche si è infortunato (contusione al ginocchio da valutare) dopo un primo tempo inguardabile.

Al 7′ era stato il turno di Cristante che già nel riscaldamento accusava problemi all’adduttore. L’emergenza aveva convinto Fonseca a spedirlo comunque in campo, ma il risultato è stato devastante e ora Bryan rischia di restare ai box per un mese e di lasciare quindi il solo Veretout come centrocampista di ruolo.

Sono 14 gli infortuni in meno di due mesi: due a partita di media. Per Fonseca c’è poi il problema dell’apatia offensiva: 2 gol nelle ultime 4 di campionato, dodici in otto partite. Mai così male nell’era americana. Un dato che fa riflettere e che certo non lascia indifferenti. Lo scrive Leggo.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] – Una Roma decimata nel fisico e col morale a pezzi esce di nuovo a testa bassa e rimedia il terzo pareggio di fila dopo i passi falsi con Wolfsberger e Cagliari. Stavolta Fonseca ha impattato sulla Sampdoria, ultima in […]

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Bisogna tirare di più non tiriamo mai in porta……così di certo non si segna se pretendono di entrarci con il pallone in porta…..

Advertisement
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa