Resta in contatto

Rassegna Stampa

L’Uefa va veloce: Europa League con la Var dal 20 febbraio

Un errore solare che spinge l’Europa League verso il Var

L’abbaglio di Collum ha confermato al designatore europeo Roberto Rosetti di aver condotto la battaglia giusta, poco meno di un anno fa, quando ebbe un ruolo decisivo nel convincere Ceferin e gli altri vertici ad abbracciare, finalmente con convinzione, la tecnologia.

Già, proprio il 3 dicembre 2018, due mesi dopo l’ennesimo no, l’Esecutivo dell’Uefa approvava l’introduzione della Var dagli ottavi di Champions – da questa edizione coperta integralmente – e nella finale di Europa League, assecondando le richieste di chi, come Rosetti, voleva imprimere una decisa accelerazione al processo di modernizzazione, convinto che gli arbitri europei, «formati» a lungo anche sul modello italiano, fossero pronti. Aveva ragione.

E alla luce del macroscopico errore di cui è rimasta vittima la Roma giovedì sera, aveva ragione anche chi, un mese fa, ha varato l’introduzione della Var pure in Europa League, a cominciare dai sedicesimi di finale dell’edizione in corso (il 20 febbraio). Lo riporta La Gazzetta dello Sport.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] L’abbaglio di Collum ha confermato al designatore europeo Roberto Rosetti di aver condotto la battaglia giusta, poco meno di un anno fa, quando ebbe un ruolo decisivo nel convincere Ceferin e gli altri vertici ad abbracciare, finalmente con convinzione, la tecnologia. […]

Advertisement

Agostino Di Bartolomei

Ultimo commento: "Bravo, il più bel commento sul grandissimo e inarrivabile Ago!"

Nils Liedholm

Ultimo commento: "Pure io diventai giallorosso per il Barone e per Falcao e dato che abito a Torino pure per il gusto di contrastare la odiata juventus e tutti gli..."

Giuseppe Giannini

Ultimo commento: "Capitano mio capitano quanto ne sarei felice se allenassi un giorno la nostra amata Roma. Grazie Peppe"

Francesco Totti: uomo, capitano e leggenda

Ultimo commento: "Colui che ha rappresentato tutto ... l'amore della mia vita per il calcio e per questa squadra..."

Daniele De Rossi

Ultimo commento: "Il solo capitano degno di Agostino"
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

Altro da Rassegna Stampa