Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Perotti, Zaniolo, Kluivert. Così l’attacco mette le ali

Il portoghese sorride: Under e Perotti al rientro, Mkhitaryan si avvicina

Paulo Fonseca ritrova le ali. Probabilmente è ancora presto per dire che la crisi è superata, ma il ritorno nella lista dei convocati per la gara di questa sera a Udine di Cengiz Under restituisce un po’ di scelte al tecnico portoghese in un reparto del campo in cui queste settimane si è dovuto arrangiare con soluzioni come Florenzi e Santon. Il ritorno del turco, ultima convocazione il primo settembre per il derby contro la Lazio, è il penultimo tassello prima di essere a pieno organico in quel ruolo, considerando che domenica scorsa è rientrato anche Perotti e che per Mkhitaryan “non manca tanto, è soltanto questione di giorni”, come ha detto lo stesso Fonseca nella conferenza stampa di ieri.

“Under è pronto – le parole del tecnico – si è allenato bene anche se non potrà giocare dall’inizio”. Molte alternative le offre anche Perotti: il suo rientro col Milan è servito per rivedere alcune caratteristiche fondamentali per il gioco del portoghese. L’argentino ha le giocate per creare la superiorità numerica, e quando arriva sul fondo è in grado di servire il centravanti o i centrocampista che arrivano da dietro.
Lo riporta “La Gazzetta dello Sport”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa