Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Rassegna Stampa

Fonseca spreme la Roma

L’ultimo sforzo di un ciclo terribile

Fonseca vuole spremere fino all’ultima goccia di sudore i suoi fedelissimi prima della sosta per le nazionali. Domani la settima partita in tre settimane a Parma, per blindare il terzo posto e dimenticare la beffa in Europa League. Giocheranno sempre i soliti, il portoghese tra infortuni, espulsi e bocciati alla fine ha sempre voluto cambiare poco.

Rispetto a giovedì ci dovrebbe essere solo una novità: Spinazzola a desta al posto di Santon. Difficile vedere subito dal primo minuto Diawara: l’ex Napoli è appena rientrato dopo la lesione al menisco, non è ancora in ottime condizioni, meglio essere cauti. In mediana quindi ci sarà Mancini, mentre al fianco di Smalling tocca ancora a Fazio nonostante gli errori in Germania.

L’impressione però che la conferma dell’argentino sia soltanto più un obbligo che una scelta. Non possono fermarsi ovviamente gli stakanovisti come Dzeko, Kolarov e Veretout. Ha ritrovato continuità anche Pastore nel ruolo di trequartista. Sulle fasce spazio a Zaniolo e Kluivert. Per Perotti e Under vale lo stesso discorso fatto per Diawara: non sono ancora in condizione. Dopo la sosta Fonseca dovrebbe recuperare Pellegrini e Mkhitaryan. Lo riporta Il Tempo. 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa