Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Capello: “Accostamento Zaniolo-Savicevic? Il talento è quello lì”

“Forza e capacità tecniche, è unt alento di altissimo livello”

L’ex allenatore Fabio Capello ha rilasciato un’intervista a Il Corriere dello Sport. Queste le sue parole:

Lunedì sera Zaniolo le ha dato ragione. Con le opere e con le parole. Ha ammesso che lei aveva fatto bene a criticarlo, in un periodo in cui non era brillante…
Il mio era un consiglio di un nonno ad un nipote. Lo ringrazio di quello che ha detto.

Il fatto che abbia voluto scusarsi, significa che in lui il processo di maturazione si è avviato?

Certamente, è la dimostrazione che ha capito di essere un giocatore importante. La sua maturazione è in atto. Se così non fosse sarebbe un vero peccato, visto il grande talento che possiede.

Qual è la posizione giusta per Zaniolo?
La stessa posizione in cui giocava Savicevic. Avanti a destra, come nel primo tempo contro l’Armenia.

Quello con Savicevic è un accostamento prestigioso e impegnativo…
Eh ma il talento è quello lì. La forza, le capacità tecniche. Non è che mi sbilanci adesso perché lui a Palermo ha detto quelle cose gentili nei miei confronti. Che sia un tanto di altissimo livello è un mia convinzione e l’avevo già resa esplicita in precedenza.

Ha un altro consiglio per lui, da nonno a nipote?
Bella reazione. Continua così. E complimenti.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News