Resta in contatto

Rassegna Stampa

Kalinic è l’oggetto misterioso e rischia il taglio

Dopo l’infortunio di Genova non è più sceso in campo

Il gioco di Fonseca è perfetto per me“. Era il 2 ottobre, vigilia del match con il Wolfsberger: chissà se Kalinic la pensa ancora allo stesso modo. O magari nel frattempo a cambiare idea è stato il tecnico perché dopo l’infortunio del 20 ottobre a Genova che lo ha tenuto fuori per una quarantina di giorni, l’ex viola non è mai sceso in campo.

Ha lasciato stupiti soprattutto la sua esclusione venerdì a San Siro, quando Dzeko è partito inizialmente dalla panchina per l’influenza. Fonseca ha preferito schierare Zaniolo falso nueve anziché il croato. La parabola discendente di Nikola sembra senza fine. A Roma qualche chance Kalinic l’ha avuta, sprecandola. Gennaio è alle porte e Petrachi, per ora, non ha un budget a disposizione. Ma se Florenzi e Jesus dovessero partire, anche le riflessioni su Kalinic potrebbero cambiare. Lo scrive Il Messaggero.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Rassegna Stampa