Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Marotta: “Spinazzola-Politano? Clamore mediatico eccessivo” (VIDEO)

Telles

“Sono state fatte valutazioni tecniche, economiche, fisiche e mediche”

Giuseppe Marotta ha rilasciato alcune dichiarazioni a pochi minuti dall’inizio di Lecce-Inter, queste le sue parole sull’affare saltato con la Roma per Spinazzola:

“C’è stato un clamore mediatico eccessivo, nel massimo rispetto di Spinazzola, che è un ottimo ragazzo e professionista che ho avuto il piacere di conoscere alla Juventus. Nel calcio le trattative. prima di essere definite, devono passare attraverso l’espletamento di valutazioni tecniche, economiche, fisiche e mediche. Al termine di queste valutazioni la società si è trovata nelle condizioni di non poter arrivare a una definizione. Io ho tempestivamente comunicato al mio collega omologo della Roma che non si poteva arrivare a una firma contrattuale. Non è la prima volta che accade. Anche il nostro Santon non ha trovato collocazione a seguito di situazioni analoghe per ben tre volte. Le valutazioni devono essere approfondite quando si tratta di un’operazione da 55 milioni tra cartellino e ingaggio. E’ giusto che la società faccia tutte le valutazioni”.

Che succederà con Politano dopo la foto con la sciarpa della Roma?
“La foto fatta non dipende dalla nostra gestione. Spinazzola non ha fatto nessuna foto con noi, questa è una prima riflessione. Nel calcio queste cose capitano, l’espletamento di quel tipo di valutazioni sono obbligatorie da parte nostra viste le cifre in ballo. A Politano, a cui va da parte nostra il massimo del rispetto, abbiamo spiegato la situazione. E’ un professionista abituato a convivere con questa realtà. E’ di nostra proprietà e valuteremo il suo futuro. Oggi è un nostro giocatore, da qui alla fine del mercato saranno fatte valutazioni”.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da News