Resta in contatto

Amarcord

Amarcord, 23 gennaio 2010: Riise sigla l’ultima vittoria giallorossa in casa della Juve

La partita è l’ultima vittoria della Roma in campionato contro la Juventus. Decisivo il gol al ’90 del terzino norvegese, su assist di Pizarro

Il 23 gennaio del 2010 rimane negli annali della Roma per la splendida vittoria per 1-2 contro la Juventus. Alle 20:45, allo stadio Olimpico di Torino, si gioca la 21′ giornata di campionato. La Juventus di Ciro Ferrara non sta vivendo un momento roseo mentre la squadra di Ranieri è in lizza con il Milan per il secondo posto. I padroni di casa partono forte, ma per tutta la durata del primo tempo nessuna delle due compagini riesce a trovare il gol del vantaggio. Con la ripresa del secondo tempo la Juve spinge e al 51′ trova il gol con Alex Del Piero. La partita sembra mettersi male per la Roma, che però al 67′ trova la possibilità di pareggiare: calcio di rigore per i giallorossi, per il fallo di Grosso che stende Taddei in area. Dal dischetto parte Totti, Buffon intuisce ma non ci arriva, 1-1 e primo gol di Francesco Totti a Torino. Negli ultimi minuti saltano tutti gli schemi, e la Juve si ritrova addirittura in 10, per via dell’espulsione di Buffon; al suo posto entra Manninger, che dopo qualche minuto ricorderà per sempre quella sostituzione. Al 93′ il portierone austriaco viene battuto da Riise, che di testa mette dentro la palla sancendo la vittoria della Roma.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Amarcord