Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Prima Squadra

Zappacosta all’evento “Il calcio negli oratori”: “Il recupero procede bene”

Le parole del terzino giallorosso

Davide Zappacosta è ospite ell’evento Junior Tim Cup, in corso di svolgimento all’oratorio Santa Silvia e organizzato dalla Lega Serie A, dalla Tim e dal Centro Sportivo Italiano. Il terzino giallorosso ha rilasciato qualche dichiarazione.

Come procede il recupero e quando sarà il ritorno in campo?
“Procede tutto bene, sono contento dei risultati ottenuti. C’è tanto da lavorare per recuperare massa muscolare, condizione ed esplosività. Sono fiducioso e spero di recuperare il prima possibile. Non c’è una data prefissata. Se potessi tornare domani, tornerei domani”.

Com’è l’atmosfera nello spogliatoio alla vigilia del derby?
“C’è molta delusione ma ci può stare di perdere con la Juve. Ora voltiamo pagina e affronteremo il derby”.

Come state reagendo dopo tutti questi infortuni?
“Abbiamo sempre reagito a tutti gli infortuni. Purtroppo sono cose che capitano e stanno capitando spesso ma chiunque va in campo dà il suo contributo. Bisogna solo stringere i denti”.

Vi preoccuano tutti questi infortuni o è solo sfortuna?
“Penso sia sfortuna, ci sono molti infortuni sia in Italia che in Europa. Non possiamo farci nulla”.

Come state preparando il derby?
“Come tante altre partite anche se sappiamo che l’ambiente di Roma ci tiene tanto e quando c’è questa carica questo si riflette anche su di noi. Inoltre, ci sono in palio 3 punti pesantissimi e vogliamo vincerla”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra