Resta in contatto

Prima Squadra

Santon: “Abbiamo dominato la partita. C’è rammarico per il pareggio” (VIDEO)

Le parole del terzino giallorosso

Davide Santon ha parlato al termine di Roma-Lazio, pareggiata 1-1 dalle due squadre della capitale. Queste le sue parole:

SANTON A SKY SPORT

Quanto sono forti i rimpianti oggi?
“Si penso che la partita sia stata dominata dalla Roma, l’avevamo preparata per impostare a 3 dietro per far uscire uno dei loro centrocampisti e trovare spazio in avanti e ci siamo riusciti perché abbiamo avuto sempre il possesso palla, c’è il rammarico per un pareggio che non ci stava meritavamo la vittoria ora ci prendiamo il punto e pensiamo alla prossima partita”.

Bene tu e Spinazzola, la Lazio non ha mai creato occasioni
“Si, eravamo esterni bassi ma io in fase di impostazione mi abbassavo di più facevo il terzo centrale con Under alto a destra e Spinazzola alto a sinistra. Lasciando i tre dietro in marcatura volevamo fermare il loro contrattacco e ci siamo riusciti poi è chiaro che vanno sfruttate le tante occasioni create”.

SANTON A ROMA TV

Prestazione eccelsa della Roma…
“Prestazione bella, con l’atteggiamento giusto, che ci vuole in un derby. Abbiamo avuto tante occasioni, con più fortuna la palla può entrare. C’è rammarico ma ci prendiamo un punto importante che ci consente di rimanere al quarto posto”.

Ora serve continuità…
“Se facciamo così sono convinto che la Roma farà grandi cose. Anche in situazionin diverse l’atteggiamento non deve cambiare”.

Su Pau Lopez c’era fallo sul gol?
“Io ero vicinissimo, speravo che la palla uscisse. Non ho rivisto il replay. È un gol che potevamo evitare benissimo”.

Quella stabilità che avete avuto perché non la avete sempre?
“Questa squadra ha le qualità, abbiamo giocatori forti. Il problema è l’atteggiamento, quando si scende in campo così cattivi per le altre squadre diventa difficile. Quando manca questo atteggiamento poi vai in difficoltà perché ci sono squadre forti che vivono di contropiede. Stasera ci siamo mossi e non li abbiamo fatti ripartire quasi mai”.

Partita preparata più mentalmente che tatticamente?
“Sì, ma comunque secondo me non ce n’era bisogno. Anche ieri i tifosi ci hanno dato una grande carica. La abbiamo preparata nei dettagli in settimana, sia in fase di impostazione che di ripartenza abbiamo fatto benissimo”.

Prestazione molto matura da parte tua…
“Penso sempre a lavorare e migliorare, non si smette mai di migliorare. Il mister mi dà fiducia e cerco di ripagarlo al massimo. Sono contento che le prestazioni stiano ripagando il duro lavoro”.

Buon lavoro Davide…
“Dai che sabato si torna alla vittoria”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Prima Squadra