Resta in contatto

Roma Femminile

Bavagnoli: “Abbiamo regalato un tempo. Bisogna entrare in campo con la testa giusta”

Il tecnico giallorosso: “Non penso che nessuno abbia sottovalutato la gara, ma se nonsi riesce a trovare il raddoppio sale un po’ di nervosismo”

Dopo la vittoria per 6 a 1 in casa della San Marino Academy, coach Bavagnoli ha parlato ai microfoni di Roma TV. Queste le sue dichiarazioni:

Gara dai due volti, nel primo tempo la Roma non ha sfruttato al massimo le sue qualità?
“Con onestà devo dire che abbiamo regalato un tempo alle avversarie, poi abbiamo iniziato la ripresa così come dovevamo fare, con un’attenzione e ritmo diversi. Ho parlato alle ragazze nell’intervallo e ho detto loro che dovevano alzare il ritmo. Le avversarie sono brave, ma si sono chiuse nella loro metà campo e noi abbiamo ricercato troppo alcune giocate forzate. Bisognava avere più pazienza, ma con una velocità di manovra maggiore”.

Sono aspetti da migliorare anche in vista della semifinale e del campionato.
“Sicuramente. Io non penso che nessuno di noi abbia sottovalutato la gara, però nel momento in cui non si riesce a trovare il raddoppio in diverse occasioni che abbiamo creato è arrivato un po’ di nervosismo. Questo perché non si entra con la testa giusta. Non commetteremo questo errore nelle prossime gare di campionato e nella semifinale, se dovessimo giocarla”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI GIALLOROSSI

L'indimenticabile Ago. Romano e romanista, capitano e campione

Agostino Di Bartolomei

Il "Pluto" dei romanisti. Campione d'Italia nel 2001

Aldair

“Di Bruno solo uno e viene da Nettuno”

Bruno Conti

E' stato il ragazzo della Curva Sud in campo con la sua seconda pelle

Daniele De Rossi

Il bambino che diventò uomo, poi Capitano ed infine leggenda

Francesco Totti

IL GIOVANE CHE DIVENNE "PRINCIPE", NON AZZURRO MA GIALLOROSSO. PER SEMPRE

Giuseppe Giannini

Il "Divino" giallorosso, campione d'Italia nel 1983

Paulo Roberto Falcao

IL TEDESCO CHE VOLAVA SOTTO LA CURVA SUD

Rudi Voeller

SI PUÒ DIVENTARE UN’ICONA GIALLOROSSA SENZA ESSER NATI A ROMA. PICCHIA DURO, SEBINO!

Sebino Nela

Advertisement

Altro da Roma Femminile